Dogma - Quanto costa un investigatore privato?

Volete sapere a quanto ammonta il costo di un'indagine di un investigatore privato? Le tariffe applicate da una Agenzia Investigativa relative ad una investigazione vengono sempre preventivamente concordate e successivamente sottoscritte. In linea generale per un'investigazione viene applicata una tariffa oraria con un importo a partire da €75,00 (IVA e spese escluse) per singolo operatore impiegato. Nella fase preliminare, insieme al Cliente, viene stabilita la tariffa applicata per il servizio richiesto. Le tariffe e le spese vengono trascritte e sottoscritte nell'incarico conferito dal Cliente. Infine, il Cliente riceve periodicamente un rendiconto dettagliato delle attività richieste e svolte. 

L’investigatore privato è dunque un professionista che opera sulla base di un’apposita licenza prefettizia rilasciata a professionisti con determinati e stringenti requisiti che abbiano maturato un’adeguata esperienza nel settore investigativo.

Consigliamo inoltre di cercare sempre un contatto diretto con l’investigatore. Diffidate dalle agenzie che rilasciano indicazioni e preventivi generici, senza aver prima analizzato nel dettaglio la situazione complessiva o da chi vi presenta dei costi di indagine molto bassi. La nostra attività richiede dedizione, impegno e soprattutto un'elevata professionalità garantita da un costante aggiornamento a 360° dei nostri operatori.
A nostro parere è fondamentale e imprescindibile per il buon esito dell’indagine il contatto diretto con il cliente. I titolari della nostra agenzia, che da anni svolgono questo lavoro con passione e dedizione, sapranno ascoltarvi e comprendere le Vostre reali esigenze; metteranno a Vostra disposizione la loro professionalità e la loro esperienza, analizzando scrupolosamente ogni aspetto per proporvi la miglior soluzione al Vostro problema.
Non sottovalutate mai la delicatezza delle indagini, rivolgetevi ad Agenzie serie e professionali!

Il Tariffario della Dogma Srl è affisso presso lo studio come previsto dalle normative vigenti. 

Di seguito alcune tipologie di indagine:

  • INFEDELTA' CONIUGALE: Prove video/fotografiche dell'infedeltà coniugale o altri comportamenti non compatibili con il rapporto matrimoniale. Relazione Finale producibile in giudizio.

  • LICENZIAMENTO PER GIUSTA CAUSA: Prove video/fotografiche dell'infedeltà del dipendente a supporto de licenziamento per giusta causa. Verifica della violazione del patto di non concorrenza. Verifica dei casi di assenteismo di dipendenti/collaboratori. Verifica del sospetto falso stato di malattia del dipendente.

  • VARIAZIONE DELL'ASSEGNO DI MANTENIMENTO: Verica e Documentazione della sospetta attività lavorativa "in nero" dell'ex coniuge. Accertamento della convivenza more uxorio. Verifica dell'effettivo tenore di vita dell'ex coniuge e dei figli maggiorenni.

  • AFFIDAMENTO MINORI: Verifica dell'idoneità dei luoghi, persone e circostanze compatibili con l'affidamento (legge 54 del 2006).

  • CONTROLLO MINORI: Verifica dell'idoneità dei luoghi, delle frequentazioni e circostanze che possono compromettere la crescita del minore. Test Anti-Droga.


  • CONCORRENZA SLEALE: Accertamenti di atti di confusione, denigrazione, vanteria e contrari alla correttezza professionale previsti dagli artt. 2598 e segg. del Cod. Civile. Tutela del Marchi e Brevetto.


  • BONIFICHE AMBIENTALI E TELEFONICHE: Ricerca di microspie ambientali e telefoniche in locali, telefoni (spyphone) ed autovetture.


Effettuiamo 
preventivi personalizzabili in base alle varie esigenze del cliente.

Contattaci al n. 06/89871789 per fissare un appuntamento. La prima consulenza è gratuita.

Non effettuiamo preventivi per via telefonica

Le investigazioni private violano la privacy?

NO. Fermi restando gli obblighi di legge generali, l'autorizzazione n. 6/2009 al trattamento dei dati sensibili da parte degli investigatori privati autorizza gli investigatori privati autorizzati a svolgere indagini aventi le specifiche finalità:

a) per permettere a chi conferisce uno specifico incarico di far valere o difendere in sede giudiziaria un proprio diritto, che, quando i dati siano idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale dell'interessato, deve essere di rango pari a quello del soggetto al quale si riferiscono i dati, ovvero consistente in un diritto della personalità o in un altro diritto o libertà fondamentale;

b) su incarico di un difensore in riferimento ad un procedimento penale, per ricercare e individuare elementi a favore del relativo assistito da utilizzare ai soli fini dell'esercizio del diritto alla prova (art. 190 del codice di procedura penale e legge 7 dicembre 2000, n. 397).

Autorizzazione n. 6/2009 al trattamento dei dati sensibili da parte degli investigatori privati. (G.U. n. 13 del 18 gennaio 2010 - suppl. ord. n. 12) Registro delle deliberazioni. Del. n. 42 del 16 dicembre 2009.

Leggi tutto

Dogma - Come diventare un investigatore privato?

I requisiti professionali minimi e la capacità tecnica per svolgere l'attività di investigazioni private, sono descritti nel Decreto n. 269 del 1 dicembre 2010 all'allegato G e qui di seguito riportati:

  1. • laurea triennale in specifiche discipline (Economia, Psicologia, Giurisprudenza, Sociologia, Scienze Politiche, Scienze dell'Investigazione);
  2. • avere svolto con profitto un periodo di pratica per almeno un triennio, con un investigatore privato, autorizzato da almeno 5 anni, in costanza di lavoro dipendente e con esito positivo attestato dallo stesso investigatore;
  3. • aver partecipato a corsi di perfezionamento in materia di investigazioni private ad indirizzo civile in strutture riconosciute dal Ministero o dalle Regioni;
  4. • avere svolto documentata attività d'indagine in seno a reparti investigativi delle Forze di polizia, per un periodo non inferiore a 5 anni e aver lasciato il servizio, senza demerito, da non meno di un anno e non più di quattro.

Leggi tutto

Svolgere le indagini nei confronti di un dipendente è lecito?

SI. Il datore di lavoro può ricorrere agli investigatori privati esterni all'azienda per accertare l'eventuale attività illecita commessa dal lavoratore a danno dell'impresa. Risulta quindi legittimo il controllo degli investigatori privati a cui l'azienda è ricorsa per accertare:

le false dichiarazioni sul lavoro svolto al di fuori dell'azienda e l'effettivo stato di malattia del dipendente;

l'illecito utilizzo dei permessi Legge 104/92;

la mancata registrazione del pagamento con conseguente omessa consegna dello scontrino fiscale;

la dichiarazione infedele del chilometraggio percorso;

l'appropriazione indebita di denaro.

Per intervenire a tutela dei propri interessi, e quindi del patrimonio aziendale, il datore di lavoro può ricorrere alla collaborazione di agenzie investigative private, non solo in caso di avvenuta perpetrazione di illeciti e dell’esigenza di verificarne il contenuto, ma anche in ragione del solo sospetto o della mera ipotesi che un illecito sia in corso di esecuzione.
Anche il Garante della privacy (decisione 8 gennaio 2001), afferma quanto segue: l'investigatore privato che, in conformità alle leggi e in base ad un preciso mandato, raccoglie informazioni utili per far valere un diritto in sede giudiziaria, non viola le norme sulla privacy (autorizzazione n. 6/2009 al trattamento dei dati sensibili da parte degli investigatori privati).

Leggi tutto

Esiste un tariffario relativo ai servizi da Voi svolti?

Ai sensi dell'art. 135 del T.U.L.P.S. (Testo Unico sulle Leggi di Pubblica Sicurezza) i direttori degli uffici di informazioni, investigazioni o ricerche devono tenere nei locali del loro ufficio permanentemente affissa in modo visibile la tabella delle operazioni alle quali attendono, con la tariffa dei relativi salari.

Leggi tutto

Che tutele ho nel caso in cui il servizio risulta essere incompleto o inefficace?

Qualora il servizio da noi fornito sia da Voi ritenuto incompleto o inefficace, provvederemo immediatamente a riesaminare la documentazione risultante dalle indagini effettuate. Nel caso in cui venga effettivamente riscontrata da parte nostra l'errata interpretazione di alcuni dati e notizie acquisiti, procederemo all'immediato approfondimento delle indagini. Naturalmente in questo caso nulla sarà addebitato al cliente.

Leggi tutto

Quanto costa una Bonifica Ambientale?

Quanto costa una bonifica ambientale? Le tariffe applicate da una Agenzia Investigativa relative ad una bonifica ambientale vengono sempre preventivamente concordate e successivamente sottoscritte. In linea generale per una bonifica ambientale e telefonica viene applicata una tariffa che va a partire da €600,00 + I.V.A. per stanza oppure autovettura. Ovviamente più aumenta il numero delle stanze e più il costo della bonifica ambientale diminuisce. Nella fase preliminare, insieme al Cliente, viene effettuato lo studio dell'attività e stabilita la tariffa per il servizio richiesto. Le tariffe e le spese vengono trascritte e sottoscritte nell'incarico conferito dal Cliente. Tutti i contatti dovranno avvenire in luoghi assolutamente estranei a quelli che si intendono bonificare e con apparecchi telefonici diversi da quelli su cui si vuole effettuare la bonifica telefonica. Preferibilmente la bonifica ambientale deve essere effettuata in orari serali o, meglio ancora, notturni oppure, se vi è possibilità, anche in giorni festivi in modo tale che ci sia il minor numero di persone e la minor presenza del cd. Elettrosmog che potrebbe influenzare le operazioni di bonifica ambientale.
*Preventivi personalizzabili in base alle esigenze del cliente.
Non effettuiamo preventivi per via telefonica

DOGMA SRL | AGENZIA INVESTIGATIVA SEDE ROMA

INDIRIZZI

DATI


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, a scopi pubblicitari e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa estesa